Cemento nelle tubazioni: come risolvere il problema senza opere edili

By 17 May 2021

fresa per rimozione cemento dalle tubazioniIl cemento nelle tubazioni è tra le cause più frequenti di ostruzione delle condotte e può causare seri danni. La presenza del cemento tende infatti a ostacolare il corretto funzionamento delle tubazioni e la diretta conseguenza può essere la formazione di umidità sulle pareti corrispondenti o problemi di scarico frequente. 

Individuare in tempi brevi dove si localizza il problema è molto utile per evitare che il danno si aggravi fino a degenerare ad esempio un allagamento.

Al tal proposito sono necessari tecnici esperti dotati dei giusti strumenti: una combinazione infallibile che assicura una valutazione precisa e un intervento mirato.

Si individuano sostanzialmente tre passi per risolvere il problema del cemento nelle tubazioni:

  1. indagine (videoispezione)
  2. scelta della modalità di intervento (canal-jet e fresatura)
  3. ripristino della funzionalità della tubazione

L’indagine corretta per scovare il cemento nelle tubazioni

Un tempo per eliminare il cemento si rompeva subito: una soluzione veloce che non richiedeva grosse analisi iniziali. Ad oggi invece prevale un approccio meno invasivo, indirizzato all’indagine preventiva del problema. Vale a dire che prima si indaga e poi si risolve, nel modo più indolore possibile a livello strutturale, di tempo e di spesa.

Lo strumento principe per l’accertamento della causa di ostruzione è la videoispezione. Si tratta di una verifica condotta con un'apposita telecamera manovrabile a mano o a distanza in relazione alla tipologia dello strumento.

La testina della telecamera è flessibile e può compiere un movimento rotante che favorisce l’ispezione di tutta la condotta. Quando il problema è il cemento nelle tubazioni, grazie alla testina e allo zoom si possono mettere a fuoco dei particolari che ad occhio non si riescono a vedere.

L’intera ispezione viene registrata e riprodotta in tempo reale su un monitor collegato alla telecamera ed è anche grazie alla registrazione dei dati che si può avere un’indicazione precisa del punto di inizio e di fine dell’ostruzione

La registrazione viene poi utilizzata sia a beneficio del cliente sia del personale che può anche rivederlo per fare valutazioni accurate e prendere decisioni sul tipo di intervento da effettuare. 

La videoispezione si configura quindi come una tecnica irrinunciabile per capire in quale stato siano le tubazioni, se siano presenti al loro interno dei corpi estranei che la ostruiscono e di quale tipo.

 

Il metodo migliore per eliminare il cemento dalle tubature

Tra gli strumenti più indicati per rimuovere il cemento dalle tubature c’è il canal-jet, un sistema di lavaggio ad alta pressione che pulisce perfettamente l’interno delle tubazioni. Grazie alla pressione dell’acqua ogni minimo residuo viene spazzato via, fino a ottenere la completa pulizia delle condotte. In modo sicuro, senza rompere nulla e in tempi rapidi. 

Il tecnico introduce lo strumento in profondità e il cemento nelle tubazioni viene eliminato insieme a tutti gli altri materiali presenti all’interno: dalle radici al cemento a detriti di vario tipo. Al termine del ‘lavaggio’ le tubature sono come nuove. 

Ma se il blocco di cemento che si è formato nelle condotte è troppo grande il canal-jet non può assicurare un risultato ottimale. In questo caso la soluzione migliore è utilizzare la fresa, che permette di intervenire con successo su blocchi di ingenti dimensioni. Uno strumenti in grado di rimuovere completamente anche i blocchi di cemento più ostinati.

Prevenzione

Il canal-jet è altresì uno strumento che si può e si deve utilizzare anche per la manutenzione delle tubature, in ottica preventiva. Evitare che si accumuli il cemento nelle tubature rimane infatti la strategia migliore per mantenerle in buono stato. A tal fine è utile che l’amministratore del condominio predisponga degli interventi periodici per la cura delle tubazioni, al fine di mantenerle pulite ed evitare la formazione di blocchi di vario tipo.

 

Verifica post intervento delle tubature

Dopo l’intervento di eliminazione del cemento nelle tubature, si può predisporre un secondo ‘giro’ di videoispezione. In questo modo si verifica che le condotte siano state lavate e liberate alla perfezione e siano pronte per riprendere a funzionare. A quel punto le tubature ripulite dal cemento tornano ad essere di nuovo funzionali.

La chiusura non è lunga grazie alla metodologia di intervento e alla strumentazione utilizzata. Tra la videoispezione e la pulizia con canal-jet i tempi sono brevi, anche perché non occorre riparare nulla, e il risultato è ottimale e duraturo.

Predisporre la manutenzione periodica delle tubature rappresenta la ciliegina sulla torta e assicura un buon mantenimento delle condotte nel tempo.

 

Vuoi avere maggiori informazioni sul tema? Chiedi una consulenza gratuita!