Emergenza maltempo, con gli occhi di chi è impiegato sul campo

By 27 July 2020

emergenza-spurghi-maltempoCi sono giornate in cui tutto fila liscio, le attività degli operatori e quelle dell’assistenza clienti scorrono regolari, e di imprevisti non si vede neppure l’ombra.

Altre giornate invece iniziano alle prime luci dell’alba, se non addirittura durante la notte: il telefono inizia a suonare e le richieste di emergenza piovono una dietro l’altra.

La giornata di venerdì scorso è iniziata proprio così: con Gabriele, il nostro responsabile operativo, che per gestire l’inizio di quella che sarebbe stata una giornata “in” emergenza da maltempo, alle 5 del mattino si ritrova in piedi, senza il buon sapore del primo caffè mattutino per almeno due ore, prima di riuscire a staccarsi un solo attimo dal telefono.

Ed i nostri operatori? Che dire di loro?

Operatori, i nostri “eroi” sul campo.. che per esperienza sanno bene che in casi come quello di venerdì scorso non c’è programmazione ed orario che tenga. Loro, che con l’esperienza maturata nel tempo sanno già dalla sera prima, quale tipo di giornata li aspetterà l’indomani!

Ebbene si, anche la loro sveglia è anticipata e di corsa si preparano per iniziare quella che sarà inevitabilmente una lunga giornata!

maltempo-milanoGià lungo la strada verso la sede, si rendono conto del grado di emergenza: questa volta acqua e grandine ha fatto molto di più del solito..

Alfonso, manda già i primi “avvisi” al gruppo, ed il messaggio benchè sottinteso è chiarissimo: dobbiamo tenerci pronti al peggio..

Preso il mezzo in azienda gli interventi in emergenza iniziano, mentre le richieste si accumulano sempre di più: le attività sul campo si fanno quindi più veloci per risolvere il più possibile numero di emergenze dei clienti.

 

Le code si allungano e necessariamente dall’ufficio non è possibile garantire un orario di arrivo per l’intervento. In questo caso c’è solo una cosa da fare: iniziare a tamponare il più possibile con un grande lavoro di squadra.

Questa è l’emergenza maltempo, da “dietro le quinte”!

boxc allagati1photo5823289764734940173

 

 

 

 

 

 

 

 

E in ufficio nel frattempo cosa succede?

Tutti, non solo chi è solito occuparsi dell’Assistenza Clienti è allertato.

Da Veronica, dell’amministrazione che da mattiniera alle 7:30 in ufficio inizia subito a supportare i clienti nell’emergenza e a pianificare gli interventi; a Laura, la nostra commerciale, che accoglie le telefonate di emergenza dei clienti e aggiorna ora dopo ora le prenotazioni di intervento.. tutti sono coinvolti in queste giornate, indipendentemente dal ruolo ricoperto.

Tutti, perché una squadra unita si vede proprio in questi momenti!

Obiettivo? Risolvere problemi ai clienti, e risolverli nel più breve tempo possibile!

 

Ma c’è di più..

Contrariamente a quanto alcune persone pensano, come Azienda, non siamo felici di affrontare queste emergenze, che aimè, sono sempre più frequenti.

Il motivo è semplice: le persone sono spesso nel panico, tutti hanno necessità di intervento in emergenza, sono preoccupati, e non si riesce ad accontentare tutti in breve tempo per mancanza di mezzi ed operatori specializzati a disposizione.

Però, noi tutti, arrivati a fine giornata oltre la stanchezza ci portiamo a casa qualcosa: la soddisfazione.

Quella soddisfazione per aver svolto un buon lavoro ed aver affrontato gli imprevisti, per aver lavorato freneticamente ma come una squadra.

Ed è quello che ci tiene di più Giuseppe, il più giovane del gruppo, a raccontarci le sensazioni dal campo, alla mia domanda, cosa ti piace di questo lavoro?

“quella soddisfazione nel vedere che le persone cambiano espressione dal momento in cui arriva sul posto al momento in cui finisce l’intervento. Sentirmi appagato nel vedere le persone più rilassate nell’affermare che finalmente l'incubo è finito, appagato semplicemente nel vederli sorridere e nel sentirsi dire un semplice Grazie! “

Laura Pietrobelli