Pompe sommerse: quando sono necessarie e come mantenerle efficienti

By 7 August 2019

waterfall-1049079_1280-1280x640-1

La rete fognaria civile è composta da condotti verticali ed orizzontali di scarico.

L’acqua proveniente dagli scarichi viene raccolta in un'unica tubazione centrale, che a sua volta convoglia in un pozzetto comune. Il tutto prima di arrivare ad una fossa biologica o direttamente alla fognatura pubblica nel caso in cui l'allaccio sia diretto.

Quando occorre un sistema di pozzo pompa?

La risposta è semplice: quando all'interno della struttura ci sono scarichi fognari posti sotto il livello dell’impianto fognario pubblico.

Diventa quindi necessario "aiutare" l’impianto di scarico con una pressione aggiuntiva: per agevolare il deflusso delle acque verso l'esterno, attraverso un pozzo pompa, contenente le cosiddette “pompe ad immersione o pompe sommerse”.

A cosa servono le pompe ad immersione?

Le pompe sommerse hanno il compito di favorire il transito dei liquami verso le aree preposte del sistema fognario, raccogliendo tutta l’acqua che viene scaricata all’interno del pozzetto.

Parliamo di "pompe sommerse" perché in base alla dimensione dell'impianto, può essere installata più di una pompa. La seconda ad esempio può fungere da backup nel caso in cui la prima smetta di funzionare o vada in blocco.

Il funzionamento delle pompe ad immersione

Nel pozzo pompa sono collegati due galleggianti che rilevano il livello dell’acqua. Quando il pozzetto raggiunge un certo livello d’acqua, automaticamente i due galleggianti alzandosi, fanno scattare il meccanismo nella pompa. Quest'ultima, pescherà l’acqua che si è accumulata, fino a liberare il pozzetto.

Questi due galleggianti sono collegati elettricamente, mentre per il collegamento idraulico, nella pompa di immersione è collegato un tubo che rimanda l’acqua in un altro scarico. Una volta terminato il “tiraggio acqua” la pompa si fermerà automaticamente.

L’installazione e manutenzione:  i vantaggi degli interventi unificati

I sistemi di pozzo pompa sono dotati di vasche di pescaggio le cui dimensioni non consentano una lunga permanenza dei liquami. Per questo motivo per mantenere efficace il loro lavoro necessitano di manutenzione e pulizia periodica.

Per effettuare questa manutenzione, occorre dell'attrezzatura professionale da spurgo (autobotte per il pescaggio dei reflui), oltre che di conoscenze specifiche idrauliche ed elettriche.

Una manutenzione periodica e puntuale assicura la longevità del sistema delle pompe sommerse. In caso contrario, rischierebbero di fondersi con l’unica soluzione del riacquisto e come spesso capita in questi casi, di costi di pronto intervento spurgo per evitare allagamenti.

A causa delle componenti idrauliche, elettriche e fognarie spesso risulta difficile organizzare interventi di installazione e/o manutenzione delle pompe sommerse: perché prevedono la presenza di tre professionisti diversi (con tre costi separati).

Da qualche anno, la nostra azienda riesce ad offrire ai propri clienti un servizio completo, che prevede la gestione unificata della manutenzione oppure la nuova installazione di pompe sommerse.