Infiltrazioni d'acqua: chi chiamare

By 5 April 2021

Le infiltrazioni d’acqua sono un problema ricorrente negli appartamenti e non vanno sottovalutate, perché da una piccola macchia sul soffitto si può arrivare a danni significativi. Rottura/caduta dell’intonaco, gocciolamento di acqua, insalubrità dell’ambiente e danneggiamenti dei mobili sono le conseguenze tipiche, declinabili poi in vari livelli di gravità.

A chi rivolgersi quando accade? Chi chiamare per le infiltrazioni d’acqua negli appartamenti?                   

E’ importante rivolgersi subito a dei tecnici specializzati che possano effettuare un sopralluogo per valutare la situazione e proporre un piano di intervento.  Un’indagine accurata è funzionale anche l’attribuzione della spesa, che dipende proprio dalla perizia. Nel caso ad esempio in cui si tratti di una perdita dello stabile, la riparazione del danno sarà a carico dell’interno condominio. Diversamente la spesa sarà a carico del proprietario dell’appartamento. 

 

Come orientarsi per scegliere chi chiamare per le infiltrazioni d’acqua? 

Ci sono dei requisiti fondamentali a cui l’azienda interpellata deve rispondere, soprattutto relativamente al tipo di strumenti e alla metodologia di indagine. I tecnici devono disporre di una strumentazione che consenta di verificare e supportare le ipotesi fatte a prima vista: uno sguardo esperto infatti aiuta ma non basta. Ci vuole il supporto di tecniche indirizzate all’analisi precisa del problema e alla prospettiva di un intervento mirato e veloce. 

Non possono mancare in particolare la videoispezione e la termografia. Due tecniche fondamentali, senza le quali scoprire la causa delle infiltrazioni è difficile e i risultati sono meno accurati. Invece con l’ausilio di queste metodologie si riesce a individuare con precisione l’origine del problema e a predisporre la soluzione giusta.

 

La videoispezione: una fotografia in movimento delle tubature. 

Con il metodo della videoispezione si rilevano le condizioni dei condotti, in modo rapido e preciso.  Per compiere la videoispezione si usa una telecamera che va a registrare digitalmente le immagini relative alle tubature. In questo modo si può controllare lo stato interno delle tubature per appurare il tipo di problema (ostruzioni/problematiche strutturali). Dopo questa indagine si è nelle condizioni di valutare il tipo di intervento necessario, indicando modalità e tempistica. In genere al cliente viene fornita una copia della registrazione a supporto della perizia effettuata. 

L’utilizzo di strumenti ad alta definizione come le telecamere per la videoispezione è fondamentale per arrivare dove non si può vedere a occhio nudo. In questo modo si ha la certezza del punto in cui esce l’acqua, e si procede quindi con un intervento di riparazione mirato, senza ‘prove’/costi/tempi lunghi.

Quando si sceglie chi chiamare per le infiltrazioni d’acqua è quindi importante appurare che il ricorso alla videoispezione sia parte integrante della modalità di indagine. Si avrà così la sicurezza arrivare alla radice del problema in modo chiaro, veloce e dimostrabile grazie alle registrazioni della telecamera.

 

L’analisi termografica: una tecnica non invasiva

L’analisi termografica è un’altra metodologia che si utilizza nella fase preliminare di indagine in caso di infiltrazioni ed è molto utile ai tecnici in fase di sopralluogo, per trovare ‘prove’ dell’infiltrazione senza rompere nulla. Ed è ancora più utile se l’area da analizzare è molto grande, perché consente di restringere il campo e di procedere in modo mirato. Dopo l’analisi termografica, infatti, si può procedere con la videoispezione per appurare con più sicurezza la presenza di perdite d’acqua.

Attraverso l’utilizzo di una telecamera a infrarossi si rileva la temperatura della superficie, in modo da rilevare la presenza di umidità. Quando c’è un’infiltrazione di acqua, infatti, si riduce la resistenza termica della parete, il che rappresenta un primo indizio importante per arrivare a individuare con precisione dove si trovano acqua e umidità.

L’analisi termografica offre così dettagliate informazioni per capire in quali punti potrebbe esserci una infiltrazione d’acqua e quale sia il suo eventuale percorso nella superficie analizzata. Un ausilio importante a disposizione dei tecnici a supporto della perizia finale.