Quale migliore soluzione per la tua lavastoviglie? Detersivo liquido o in polvere?

By 11 July 2018

washing-machine-1772579_640-640x320-1

La lavastoviglie è un elettrodomestico molto funzionale in casa, poiché riduce una gran parte del lavoro domestico.

Molte persone però fanno un uso sbagliato della lavastoviglie, senza adottare le contromisure adatte per una buona opera di prevenzione.

Questo elettrodomestico infatti non si lava da solo, e necessita di una pulizia costante. Residui di sporco e accumulo di calcare sono infatti ospiti fissi della lavastoviglie, e possono provocare problemi alle guarnizioni, ai filtri, alle pareti ed ai tubi di scarico.

A questo punto sorge una domanda: qual è il miglior detersivo per lavastoviglie? Esistono detersivi liquidi e detersivi in polvere, il cui utilizzo va analizzato e valutato in base alle proprie necessità.

Detersivo per lavastoviglie: meglio in polvere o liquido?

Il detersivo per lavastoviglie in polvere, secondo la vecchia scuola di pensiero, è il migliore. Si tratta infatti di un prodotto formulato, che previene la corrosione garantendo la brillantezza di vetri e di bicchieri.

I prodotti "tutto in uno" sono invece considerati troppo aggressivi per piatti e posate, ma anche per la lavastoviglie stessa. Esistono inoltre alcuni detersivi in polvere appositamente studiati per i nuovi programmi "ECO". Questi prodotti, oltre a garantire un minor impatto sull'ambiente, offrono anche un notevole risparmio energetico a basse temperature. La polvere si scioglie alla perfezione, mantenendo lucido e brillante l'acciaio di pentole e posate.

Il detersivo per lavastoviglie liquido è in grado di svolgere più funzioni (sgrassante, pulente e brillantante), ed in generale è un prodotto più economico. In questi casi però è consigliabile non farne un uso eccessivo, altrimenti la schiuma in eccesso potrebbe causare degli addensamenti e facilitare gli intasamenti. In generale è preferibile optare per saponi privi di anti-batteri chimici e di cloro. Si tratta di prodotti eco-friendly, che assicurano un ottimo lavaggio nel pieno rispetto dell'ambiente circostante.

Sono indubbiamente più costosi, ma non ingorgano le tubature e assicurano scarichi puliti.

Tutto ciò riduce la necessità di ricorrere ad una manutenzione straordinaria, che si traduce in un notevole risparmio economico.

Consigli pratici per preservare la lavastoviglie

Determinate azioni virtuose favoriscono una migliore prevenzione degli scarichi della lavastoviglie.

Innanzitutto è opportuno sciacquare i piatti prima di riporli nella lavastoviglie, eliminando i residui di cibo che possono intasare il filtro e lo scarico.

Durante i lavaggi è consigliabile usare dell’anticalcare, per prevenire la formazione del calcare causato dall'acqua dura.

Per addolcire l'acqua bisogna usare il sale specifico per la lavastoviglie, indicato nelle istruzioni del dispositivo.

Infine dopo ogni lavaggio è buona norma tenere la lavastoviglie leggermente aperta, facendola asciugare per prevenire la formazione di muffa sulle guarnizioni.