A cosa serve il sifone?

By 30 May 2018

sifone-3048x1524-1-1536x768

Il sifone è una componente idraulica che ha fondamentalmente il compito di bloccare i cattivi odori provenienti dagli scarichi. É un elemento caratterizzato da una tubazione a forma di "U".

La sua funzione è di creare un ostacolo, una sorta di tappo idraulico, che ostruisce il passaggio dei cattivi odori della fognatura. Nella sua ansa è presente dell'acqua, il cui ristagno impedisce l'esalazione di ogni odore sgradevole.

Questo però non è l'unico vantaggio del sifone, che svolge anche un'importante funzione pratica. Questo elemento idraulico infatti trattiene tutti i piccoli oggetti che inavvertitamente possono cadere all'interno del lavandino: tali oggetti possono essere facilmente recuperati, in questo modo evitando antipatici ingorghi o intasamenti.

Descrizione del sifone

Il sifone fa la sua prima comparsa nel 1775 grazie ad Alexander Cummings. L'inventore scozzese migliorò il wc progettato da John Harlington nel 1596, aggiungendo proprio un sifone.

Come oggi, anche a quei tempi questo elemento aveva la funzione di bloccare i cattivi odori.

In base alla struttura architettonica del proprio bagno, è possibile scegliere sifoni di forme differenti. Esistono quelli a "collo d'oca", a pozzetto di ispezione e a bottiglia. In base alla loro destinazione d'uso, si possono inoltre distinguere i sifoni per lavabo con ispezione, i sifoni a pavimento per doccia, i sifoni per acque nere con ispezione ed i sifoni a parete con lavatrice. Tutti presentano una zona di ristagno del fluido di lavaggio del sanitario, composto da un'ansa o un serbatoio.

Per capire come funziona il sifone, è possibile fare un esempio del raccordo idraulico tra lo scarico di un wc e la colonna fognaria. Il sifone blocca i cattivi odori provenienti dalla colonna di scarico; l'acqua pulita, presente nella curva del sifone, impedisce che le esalazioni possano diffondersi nel locale abitativo.

Come garantire il corretto funzionamento del sifone?

Se il sifone non viene utilizzato per molto tempo, l'acqua al suo interno rischia di evaporare. In questo modo non ci sarebbe più alcuna difesa contro i cattivi odori, che potrebbero passare attraverso le tubazioni disperdendosi nei locali, oppure l'acqua nel sifone può prosciugarsi a causa del risucchio d'aria.

In questi casi è sufficiente immettere nuovamente acqua (anche semplicemente scaricando il water), per garantire il ripristino dell'impianto.

Il sifone, trattenendo vari oggetti come capelli, terra, blocchi di sapone ed altri residui, rischia di bloccarsi. Viene quindi ostruito il normale deflusso dell'acqua, con tutti gli inconvenienti che ne derivano. Per questo motivo la pulizia del sifone, in riferimento alla sua corretta manutenzione, è di fondamentale importanza quando si esegue lo spurgo. Nella curva del sifone infatti si accumulano la maggior parte dei residui, che devono essere rimossi per garantire un perfetto funzionamento.